fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Risultato storico considerate le condizioni in cui le due squadre sono arrivate a questa partita. Si spera che questa possa essere la fine del tunnel rossonero, l'alba di un nuovo percorso per il club. Domani sono attese novità per la nuova società

noc cavese3Trionfa la Nocerina nel derby contro la Cavese, ultima giornata d'andata del campionato di Serie D, girone H. I ragazzi di mister Zavettieri battono gli aquilotti per 2 reti a 1.

Derby che mancava da quasi dodici anni, quando le due squadre si affrontarono nel campionato di Lega Pro Prima Divisione vinto dalla Nocerina. Ambizioni opposte per le compagini, con la Cavese lanciata in vetta alla classifica. Zavettieri ancora alle prese con l'emergenza della rosa ristretta, manda in campo dal primo minuto il nuovo arrivato Caso Naturale. Con il 4-3-3: Stagkos in porta; difesa composta da Chietti, De Marino, Romeo e Garofalo; Giacomarro in regia con Basanisi e Schiavella ai lati; in avanti Balde supportato sulle fasce da Talamo e Caso Naturale. Mister Troise conferma il solito 4-3-3 con Colombo tra i pali; Rossi, l'ex Magri, Fissore e Maffei in difesa; Aliperta, Bezzon e Banegas in mezzo al campo, con Bacio Terracino e Bubas ai lati di bomber Foggia. Parte molto bene la Nocerina che si impadronisce del gioco cercando di schiacciare gli avversari. E al 6' i molossi passano in vantaggio: calcio di punizione di Garofalo, Caso Naturale si libera della marcatura e di testa batte Colombo. 1 a 0 Nocerina. La Cavese però non accusa il colpo e dopo appena sei minuti riporta il risultato in parità, con una bella giocata di Banegas che al limite si accentra e scarica in porta nell'angolino, dove Stagkos non può arrivare. Al 25' spreca Bubas sugli sviluppi di calcio d'angolo. I blufonce conquistano metri e possesso palla, costringendo i rossoneri nella propria metà campo. Alla mezz'ora pericoloso Foggia che sfiora il palo dopo un errore di Giacomarro. Ma al 37' è la Nocerina che va vicina al raddoppio, ancora di testa su corner. Un difensore blufonce salva sulla linea. noc cavese5Il primo tempo si chiude in parità, dopo un minuto di recupero. Al ritorno in campo mister Troise manda nella mischia Gagliardi al posto di Bubas. Per la Nocerina nessun cambio. Al quarto della ripresa occasionissima per i molossi: calcio d'angolo battuto da Garofalo, Schiavella spizza sul secondo palo, dove c'è De Marino che ad un passo dalla porta non inquadra clamorosamente lo specchio. Ancora rossoneri vicini al goal con Giacomarro che dalla distanza impegna seriamente Colombo, costretto a rifugiarsi in corner con i pugni. A dieci dal novantesimo brivido per i molossi: Palma colpisce l'incrocio dei pali dal limite dell'area. Finale incandescente con molto nervosismo e interruzioni. Al 44' Talamo guadagna il secondo giallo per aver allontanato la palla, costringendo i compagni a giocare in inferiorità per gli ultimi minuti. Per proteste viene espulso anche Menichino dalla panchina. La Nocerina difende bene sulle ultime avanzate degli aquilotti, le cui speranze vengono vanificate dal triplice fischio del direttore di gara, che arriva dopo sei minuti di recupero. Il match si chiude sul risultato di 2 a 1. Vera e propria impresa dei molossi che battono la capolista Cavese in una gara molto sentita, nonostante le numerose problematiche societarie. Problematiche che, si spera, possano concludersi già domani con il passaggio di consegne del club nelle mani della nuova società di imprenditori nocerini. La classifica ora vede la Nocerina a 21 punti, +4 dalla zona playout. I rossoneri torneranno in campo nel 2023, dopo le festività, ancora in casa contro il Gravina. noc cavese2

NOCERINA-CAVESE 2-1
NOCERINA (4-3-3): Stagkos; Chietti, Romeo, De Marino, Garofalo; Schiavella, Giacomarro, Basanisi; Caso Naturale (28'st Bandeira), Balde (45'st Fusco), Talamo. Panchina: Russo, Menichino, Gaudino, Mancino, Amarante, Marrazzo, Franco. All.: Zavettieri.
CAVESE (4-3-3): Colombo; Rossi, Magri (37'st Tuminelli), Fissore, Maffei (22'st D'Amore); Banegas, Aliperta, Bezzon; Bubas (1'st Gagliardi), Foggia, Bacio Terracino (22'st Palma). Panchina: Angeletti, Salandria, Cuomo, Altobello, Ludovici. All.: Troise.
ARBITRO: Francesco Zago di Conegliano Veneto; assistenti: Cozzuto di Formia e Spatrisano di Cesena.
MARCATORI: 6'pt Caso Naturale (N), 12'pt Banegas (C), 24'st Chietti (N).
NOTE: ammoniti Aliperta (C), Gagliardi (C), Bandeira (N), espulsi Talamo (N), Menichino (N, dalla panchina); angoli: 4-5; recupero: 2'pt,6'st.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca