fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il sindaco della città capofila dell’Agro ha realizzato un video per precisare alcuni aspetti e spegnere una serie di polemiche nate negli ultimi giorni

de maio nataleNella giornata di oggi, in un video pubblicato online, il sindaco di Nocera Inferiore Paolo De Maio ha parlato alla cittadinanza illustrando le iniziative promosse dall'Amministrazione comunale per il periodo delle feste natalizie, provando anche a smorzare le polemiche sorte negli ultimi giorni in merito al programma e al ridotto numero di luminarie nelle periferie della città.

«Già nel mese di luglio- ha esordito il primo cittadino-abbiamo destinato con una variazione di bilancio ulteriori fondi per riempire la città con le luminarie natalizie. Ci sembrava un segnale da dare, soprattutto dopo due anni di pandemia. Purtroppo però in questi mesi ci siamo ritrovati ad affrontare l'aumento del costo dell'energia e ad approvare un provvedimento per un uso calmierato della pubblica illuminazione che in genere pesa per l'80% nella bolletta elettrica del nostro Ente: abbiamo così deciso di confermare l'installazione delle luminarie al centro della città e confermando quei segnali luminosi per le periferie».
Nel corso del video informativo, De Maio ha anche parlato dei 300 abeti posizionati nelle zone a traffico limitato e che saranno ripiantati dopo le feste. «Parlare di Natale green sarà stato per alcuni una sorpresa, noi abbiamo provato ad affiancare alle luminarie un nuovo senso di abbellimento della città».

conflitti in famiglia

Anche per quanto riguarda il cartellone degli eventi il sindaco ha voluto chiarire che parte delle iniziative canore e non solo, alcune, tra l'altro,  rimandate causa maltempo, sono state finanziate dalla Regione che per Nocera Inferiore ha destinato circa 20mila euro nell'ambito di un programma che ha riguardato anche altri comuni dell'Agro.
Proprio all’aspetto economico De Maio ha riservato la chiosa finale: «Siamo stati capaci di reperire 25mila euro di contributi per finanziare ulteriori attività legate al Natale; la nostra Amministrazione è attenta alla destinazione del danaro pubblico e non ha alcuna intenzione di incidere su servizi fondamentali per i cittadini – ha chiarito il primo cittadino – lo abbiamo fatto mentre eravamo alle prese con l’argine di un fiume crollato e con l’evacuazione di un palazzo, ma abbiamo voluto illuminare Nocera in un momento in cui è notoriamente frequentata da tantissime persone per restituire dignità alle attività commerciali. Ci avviamo agli aperitivi del 24 e del 31 dicembre con tante iniziative, ponendo grossa attenzione ai più piccoli. Seguirà il concerto del 1 gennaio, quando ci auguriamo di festeggiare insieme nella speranza di avere un pizzico di sorte in più per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati».

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca