fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

L’ordinanza firmata dal sindaco De Maio vieta la vendita per asporto di bevande alcoliche a partire dalle ore 20. Ulteriore restringimenti nei festivi e per le notti bianche

comune nuovoIn vista delle prossime iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale di Nocera Inferiore per il periodo delle festività natalizie, che generano forte attrattiva e richiamo di pubblico sul territorio comunale, il sindaco Paolo De Maio ha disposto con apposita ordinanza il divieto di consumo di bevande alcoliche su aree pubbliche ad uso pubblico.

Il provvedimento dispone il divieto, dall’8 dicembre al 6 gennaio 2023, a partire dalle ore 20.00 e fino alla chiusura delle attività, di vendita per asporto di bevande alcoliche, superalcoliche ed analcoliche, ad esclusione delle somministrazioni che avvengano nei dehors regolarmente autorizzati e per le consumazioni ai tavoli per la clientela dei pubblici esercizi. Inoltre, l’ordinanza ricorda che è sempre vietato l’abbandono di bottiglie, bicchieri e contenitori similari.
Nei giorni 8, 9, 10, 25 e 26 dicembre 2022 e 1, 6 gennaio 2023 è disposta la chiusura dei distributori automatici di bevande H24, dalle ore 17.00 alle ore 7.00. Il 24 e 31 dicembre 2022 si ordina la chiusura dei distributori automatici, dalle ore 12.00 alle 7.00. È altresì disposto il divieto di vendita di bevande alcoliche per gli esercizi commerciali di generi alimentari (salumerie, supermercati e similari), dalle ore 12.00 fino alla chiusura dell’attività. Il mancato rispetto delle misure dell’ordinanza espone a una sanzione amministrativa che oscilla tra i 400 e i mille euro.

conflitti in famiglia

«Entriamo nel clima dei festeggiamenti natalizi, ma con senso di responsabilità, soprattutto per evitare che i minorenni possano accedere in modo incontrollato al consumo di alcoli – ha spiegato il primo cittadino - chiedo la partecipazione di tutti a far osservare le disposizioni dell’ordinanza, per vivere serenamente la pausa festiva in città».

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca