fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

La Giunta comunale ha approvato ieri la delibera. Stimati da una relazione del Settore Lavori Pubblici un danno per circa 110mila euro

crollo argine via pucciLa Giunta comunale di Nocera Inferiore ha richiesto alla Regione Campania, con apposita delibera approvata ieri, lo stato di calamità naturale in seguito agli eventi meteorologici dello scorso 22 novembre e dei giorni successivi che hanno messo in ginocchio alcune zone della città.

Il riferimento in particolare è all’esondazione del torrente Solofrana in via Mannara (problematica inizialmente individuata nel tratto del Comune di Pagani e successivamente collocata nel territorio nocerino) e soprattutto in via Pucci con conseguente rottura degli argini, che ha provocato ingenti disagi alla viabilità, devastazione al patrimonio arboreo cittadino, con gravi problematiche anche al manto stradale e occlusione delle caditoie, nonché enormi difficoltà alla popolazione. Una relazione del Settore Lavori Pubblici ha calcolato una prima stima dei danni per un valore di circa 110 mila euro.  
«Siamo fiduciosi nel recupero di tutte le somme che dovremo impiegare per riparare ai danni – ha dichiarato il sindaco Paolo De Maio – mi auguro che possa essere il principio per costituire un tavolo tecnico con tutti i sindaci dell’Agro, come già richiesto al vice presidente della Campania Fulvio Bonavitacola e al capo della Protezione civile regionale Italo Giulivo che mi hanno già dato massima disponibilità. Puntiamo ad una programmazione seria per dover evitare interventi in occasioni straordinarie come questa».

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca