fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

L'incontro, sostenuto dai Comuni dell'Ambito S01-1, vedrà la partecipazione di sindaci, dirigenti e alcuni assessori per discutere dei servizi ai cittadini del territorio. Ci sarà anche il nuovo presidente della Provincia, Franco Alfieri

comune pittatoUn focus sul welfare territoriale, sarà questo il tema al centro del convegno promosso dai Comuni dell’Ambito S01-1 – Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Roccapiemonte e Castel San Giorgio – in programma per martedì 29 novembre, alle ore 16, nell’Aula Consiliare del Comune di Nocera Inferiore.

Un’occasione di incontro e confronto tra le realtà impegnate nei servizi alla comunità e alle persone. Introduce e modera i lavori, Federica Fortino, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Nocera Inferiore. Il primo intervento è affidato al sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio, con una relazione dal titolo “Comuni e comunità, un nuovo patto sociale”. Seguiranno i saluti istituzionali del neo eletto presidente della provincia di Salerno, Franco Alfieri, dei sindaci dei Comuni dell’Ambito S01-1: Paola Lanzara, Giovanni Maria Cuofano e Carmine Pagano. Le relazioni saranno affidate, invece, a: Nicla Iacovino, dirigente Ufficio di Piano, con un intervento su “La rete territoriale dei servizi dell’ambito S01-1”; Vincenzo Tramontano, direttore del distretto sanitario n. 60, che discuterà dello “Sviluppo dei servizi socio-sanitari”; infine, don Vincenzo Nardi, direttore della Caritas della Diocesi di Nocera Inferiore-Sarno, parlerà delle “Nuove povertà e diritto all’inclusione”. Sono programmati gli interventi di: Antonia Alfano, assessore del Comune di Castel San Giorgio; Maria Stefania Riso, assessore del Comune di Nocera Superiore; Valeria Pagano, consigliere delegato Comune di Roccapiemonte; Alfonso Romano, presidente della Commissione Consiliare Politiche Sociali del Comune di Nocera Inferiore. Conclude i lavori Lucia Fortini, assessore regionale all’Istruzione e alle Politiche Sociali. «È fondamentale pensare ai servizi alle persone come uno dei tre pilastri della nostra comunità, insieme alla sostenibilità ambientale e alla cultura. Il modello di città per cui siamo a lavoro si poggia, infatti, su queste tre colonne» ha dichiarato il sindaco Paolo De Maio.

conflitti in famiglia

boom indirizzo

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca