fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il primo cittadino, insieme all’assessore Perna, ha incontrato i vertici di Open Fiber per velocizzare il completamento dell’infrastruttura di rete

comune nuovoAccelerata per lo sviluppo della rete in Banda Ultra Larga sull’intero territorio della città di Nocera Inferiore.

È quanto chiesto stamattina dal sindaco Paolo De Maio a Open Fiber, la concessionaria di Infratel Italia, società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo. La realizzazione della rete pubblica nazionale sulle “aree bianche”, cioè a fallimento di mercato, si fonda sull’accordo tra lo Stato e le Regioni. Per l’utilizzo delle risorse e le modalità di attuazione il Mise ha concluso degli accordi di programma con le Regioni. Attraverso questa iniziativa continua e si rafforza il progetto di digitalizzazione della Regione Campania, in coerenza con i programmi nazionali che puntano all'allineamento dell'Italia con gli standard europei. Durante l’incontro, al quale ha partecipato anche l’assessore Gianluca Perna, i vertici di Open Fiber hanno accolto le istanze dell’Amministrazione di completare l’infrastruttura di rete nelle zone della città ancora sprovviste, per dare seguito agli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea.

conflitti in famiglia

La tabella di marcia condivisa punta all’inizio dei lavori nelle zone industriali (Casarzano e Fosso Imperatore), per offrire alle attività produttive condizioni più favorevoli di sviluppo integrato delle infrastrutture di telecomunicazione fisse e mobili.  Si procederà, poi, all’infrastrutturazione con Banda Ultra Larga del territorio che tocca oltre ottocento punti abitativi, l’area del Cimitero e le zone di diversi edifici comunali.

boom indirizzo

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca