fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

La brutta vicenda capitata questa notte al cane di quartiere sta facendo il giro dei social. Rabbia verso il proprietario del cane aggressore che non ha prestato alcun soccorso dileguandosi dopo l'accaduto. Anche un giovane rimasto ferito alla mano

book1Il tutto è avvenuto questa notte in largo Caduti Civili di Guerra a Nocera Inferiore, rione Gelsi, intorno alle 4. Buck, un cane di quartiere, è stato azzannato da un pitbull che gli ha causato una ferita abbastanza importante tanto da costringerlo ad una terapia di dieci giorni in una clinica veterinaria.

Il pitbull, di colore marroncino, era con il suo proprietario, che si è poi dileguato senza prestare soccorso a Buck che perdeva molto sangue. Un giovane che si trovava di passaggio, Luigi, accortosi di quanto accaduto, è intervenuto finendo per essere morso alla mano dallo stesso Buck impaurito. Il ragazzo è stato refertato con una prognosi di dieci giorni, ma non avrebbe nessuna intenzione di procedere contro il cane, che non era lucido. A prendersi cura di lui è stata Patrizia Manzo che ha provveduto ad accompagnarlo alla clinica veterinaria. book2Patrizia Manzo è la stessa che si era presa cura anche di Balù, anch'esso cane di quartiere che nei mesi scorsi ha ricevuto una medaglia dall'ex sindaco Torquato. Buck è un cane molto amato dai residenti della zona che se ne prendono cura dandogli cibo e acqua. Sui social si è scatenata, con commenti più o meno opportuni, una catena di solidarietà ma anche reazioni di rabbia verso il proprietario del pitbull, accusato di non essere intervenuto a prestare soccorso e di non aver chiesto scusa per l'episodio. 

boom indirizzo

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca