fbpx

Il presidente della Campania ancora contro il Ministero della Salute “virtuale e inesistente”:«Rischiamo di non avere né la vecchia, né la nuova copertura»

de luca vincenzo 2020 1Continua a tenere banco il problema Covid in Campania.

Il bollettino odierno riferisce di ulteriori 11.546 positivi, con 720 persone ricoverate in degenza ordinaria e 29 in terapia intensiva e tre nuovi decessi. Nella consueta diretta del venerdì il presidente Vincenzo De Luca ha parlato di vaccini, lanciando la solita stoccata ad un “virtuale ed inesistente” Ministero della Salute.
«Nelle scorse settimane – ha ricordato il governatore - è stato detto che facciamo la quarta dose soprattutto per gli anziani, i fragili e così via, però sapendo che per settembre dovrebbe arrivare un nuovo vaccino che ha una piena copertura rispetto alla variante Omicron. Se la comunicazione che diamo ai cittadini è questa, è chiaro che ci sarà una quota di cittadini che aspetterà settembre. Invece dobbiamo fare la vaccinazione subito, perché il nuovo vaccino non c'è. Le informazioni sono completamente vaghe: deve essere approvato dall'agenzia americana, poi quando arriva in Europa dall'agenzia europea, poi dall'Aifa.

boom indirizzo

I tempi non sono assolutamente certi. Non sappiamo quale sarà il periodo di copertura del nuovo vaccino perché va verificato in concreto quando facciamo le somministrazioni. Quindi siamo in un clima di totale vaghezza e rischiamo di non avere più la vecchia copertura vaccinale. In questo quadro è utile e necessario non perdere tempo – ha concluso De Luca - facciamo la quarta dose, che diventa pienamente efficace dopo due settimane, ci facciamo l'estate tranquilla protetti fino a settembre-ottobre al 90%, poi la protezione diminuisce e vediamo a ottobre quello che succede. Intanto vacciniamoci, perché sennò rischiamo di non avere né la vecchia né la nuova copertura».