fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il monumento simbolo della città si è acceso ieri, grazie al lavoro del dottor Roberto Citarella che aveva già ridato luce al campanile della cattedrale di San Prisco e al convento di Sant’Andrea

santuario montalbino illuminatoSi illumina anche il santuario di Santa Maria dei Miracoli a Nocera Inferiore.

Le luci bianche, che hanno avvolto anche la “croce di Montalbino” sono visibili da ieri sera. Il lavoro è stato portato a termine grazie alla determinazione del dottor Roberto Citarella, che lo aveva promesso già quando aveva svolto un’operazione analoga al campanile della cattedrale di San Prisco e al convento di Sant’Andrea.
croce montalbino illuminata«Un altro pezzo importante del patrimonio monumentale della città ha ripreso luce abbandonando le tenebre in cui era caduto da troppi anni – spiega il dottor Citarella -  sono contento di esserci riuscito dopo un anno, nonostante tutti i problemi tecnici e gli intoppi che ci hanno fatto completare l’opera in un tempo più lungo rispetto alle previsioni, perché quel santuario è un simbolo per tutti i nocerini. Per motivi tecnici e logistici abbiamo ottenuto il risultato migliore possibile.
Ringrazio, innanzitutto,  l’ex sindaco Manlio Torquato che mi ha sempre rivolto apprezzamenti ed incoraggiato verso questa realizzazione. E poi l’ attenzione e il supporto del consigliere Renato Guerritore, l’opera dell’ufficio tecnico con a capo l’ingegnere Ferrate e del signor Carmine De Simone sempre disponibili alle mie richieste. Inoltre non voglio dimenticare un amico avvocato che mi ha aiutato e francesco cuomo. Non è mancato il prezioso contributo degli amici Mimmo e Lorenzo, della pizzeria Wip e Gino Pepe, della ditta Cusimato e di Joseph Salzano per la fornitura del materiale
».

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca