fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Tre persone del capoluogo provinciale sono state individuate lontane dalla propria abitazione, nonostante gli arresti domiciliari. Un altro uomo, sempre del posto, anch'egli ai domiciliari, spacciava droga. Due stranieri sono stati invece sorpresi dopo aver rubato un pc

carabinieri interventoQuattro salernitani in arresto e due cittadini extracomunitari deferiti in stato di libertà. Questo il risultato dell'attività dei Carabinieri della Compagnia di Salerno, nell’ambito di un’intensificazione dei controlli del territorio per la prevenzione e la repressione dei reati.

In particolare, i militari della Stazione di Salerno Mercatello hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di un 36enne del luogo poiché lo stesso, già sottoposto agli arresti domiciliari per rapina perpetrata ai danni di una donna, era solito contravvenire alle prescrizioni imposte, lasciando spesso la propria abitazione. Tali violazioni, puntualmente documentate, sono confluite nella richiesta di aggravamento accolta dal Tribunale di Salerno. L’uomo è stato perciò tradotto presso il carcere di Avellino. I Carabinieri della Stazione di Fratte hanno tratto in arresto in flagranza di reato per evasione un 45enne del luogo, sorpreso lontano dalla propria residenza. L’uomo, infatti, già agli arresti domiciliari per un cumulo pena pari ad 1 anno e 5 mesi, è stato notato a piedi e prontamente bloccato in strada dalla pattuglia impegnata a perlustrare la zona. Per lui sono scattati nuovamente gli arresti domiciliari. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno invece eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 38enne salernitano, in aggravamento alla precedente misura cui lo stesso era sottoposto presso una comunità riabilitativa della provincia. Aggravamento scaturito su richiesta dei militari operanti, poiché l’uomo non aveva aderito al programma psicopedagogico previsto per la riabilitazione ed è stato dunque tradotto presso il carcere di Salerno. Inoltre, gli stessi militari hanno tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti un 50enne del luogo. Nella circostanza, la pattuglia del N.O.R. impegnata in un servizio di perlustrazione del territorio ha eseguito la perquisizione domiciliare presso l’abitazione dove lo stesso scontava i domiciliari, dopo aver notato un via vai sospetto di persone. Sono stati così trovati 19 grammi di crack in suo possesso già suddivisi in dosi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento, nonché la somma di 240 euro, probabile provento di spaccio. Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro e l’uomo è stato dunque ricollocato agli arresti domiciliari. Sempre i Carabinieri del N.O.R. della Compagnia di Salerno hanno deferito in stato di libertà due soggetti extracomunitari senza fissa dimora, nei cui confronti sono emersi molteplici elementi indiziari relativi ad un furto di un computer in un esercizio commerciale di elettronica. A seguito della segnalazione giunta da personale del negozio, i militari si sono immediatamente posti alla ricerca dei due e, grazie alla descrizione e alle indicazioni delle vittime, coordinati dalla Centrale Operativa, hanno individuato i due extracomunitari nei pressi del centro di Salerno, ancora in possesso del computer, poi restituito. L'attività dell’Arma dei Carabinieri di Salerno, intensificatosi durante lo scorso fine settimana, continuerà per tutto il periodo del “ponte” del 2 giugno ed entrerà nel vivo sia con un controllo ancora più presente della movida salernitana, sia presso gli stabilimenti balneari e le spiagge libere, per il rispetto delle dovute prescrizioni.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca