fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Giovanni D’Alessandro, Paolo De Maio, Tonia Lanzetta ed Erminia Maiorino hanno espresso la loro preoccupazione per i fatti di cronaca nera che da mesi sconvolgono la città

bomba piazza del corsoL’ennesimo episodio di cronaca nera che ha riguardato Nocera Inferiore con l’esplosione di una bomba in pieno centro ha scosso l’opinione pubblica.

Al duro messaggio del sindaco Manlio Torquato hanno fatto seguito diversi commenti di cittadini, intimoriti di vivere una situazione diventata francamente pericolosa e ingestibile. Non è sufficiente l’inutile dispiegamento di forze dell’ordine del fine settimana per combattere quella che per tutti è diventata “la movida violenta”. Servono controlli seri e capillari sul territorio, servono indagini mirate a scoprire i responsabili di tanto terrore che si scatenando tra le famiglie, che cominciano seriamente a temere per la loro incolumità.
Sul tema sono intervenuti anche i candidati alla poltrona di primo cittadino della città capofila dell’Agro Giovanni D’Alessandro, Paolo De Maio ed Erminia Maiorino (riportiamo le loro dichiarazioni in rigoroso ordine alfabetico).
«Non si può attendere oltre, dopo questo ulteriore atto intimidatorio – scrive Giovanni D’Alessandro - la risposta dello Stato deve essere immediata e fermissima. Il rispetto della legalità e la lotta contro ogni sorta di criminalità rappresentano il compito primario di ogni autorità pubblica.  
ufficializzazione dalessandro
Sono certo che il Sindaco di Nocera Inferiore pretenderà che questi valori, assieme alla sicurezza di tutti i cittadini, siano subito ripristinati con il massimo impegno delle forze dell'ordine e della magistratura.  Ma sia chiaro che tutti noi cittadini dobbiamo fare la nostra parte ed essere accanto al nostro Sindaco e alle istituzioni senza alcuna esitazione.  Non può mancare, poi, la nostra solidarietà alle vittime di questi vili attentati! Anche perché, in realtà, le vittime di queste azioni siamo noi cittadini, essendo minacciata la nostra sicurezza. Chiedo ufficialmente ai nostri Parlamentari, eletti sul nostro territorio, di proporre le iniziative dovute a livello nazionale».
paolo de maio«Dopo i fatti di questa notte nel centro città e considerati i diversi episodi del recente passato è evidente che ci sia un tentativo della criminalità organizzata di rialzare la testa – spiega invece Paolo De Maio -  bisogna aumentare e innalzare al massimo il livello di sicurezza da parte degli organi preposti, prestando loro la massima collaborazione in modo che la città di Nocera torni ad avere la tranquillità di questi anni, evitando il ritorno ad un periodo estremamente buio. Ovviamente in momento economico e sociale è difficile, c’è bisogno della collaborazione di tutti».
tonia lanzetta 2019«La sicurezza per i cittadini è una componente indispensabile della qualità della vita, e vi è l’esigenza che sia garantita, anche in relazione ai fenomeni di criminalità diffusa presenti sul nostro territorio, il diritto alla sicurezza, ed alla incolumità pubblica rappresenta una priorità - ricorda Tonia Lanzetta - e oggi, è ancor più necessario attraverso un’azione congiunta e condivisa di più livelli di governo nell’ambito delle rispettive responsabilità, promuovere un accordo per la sicurezza che favorisca, nel rispetto delle singole competenze, la circolazione delle informazioni al fine di implementare la sicurezza.
Rinnovo l’invito di qualche mese fa, rivolto al Sindaco di Nocera Inferiore, sulla necessità di una Cabina di regia, coordinata dalla Prefettura, costituita dai rappresentanti delle Forze dell'ordine e della Polizia Municipale, in grado di analizzare le esigenze che emergano nel corso del tempo, così da progettare interventi condivisi.L'amministrazione comunale deve fare la sua parte, nonostante il problema della sicurezza non sia di sua esclusiva competenza, è necessario ripensare le politiche per la sicurezza anche attraverso una più stretta collaborazione con le forze dell’ordine presenti sul territorio
».

erminia maiorino«L’ennesimo episodio criminale di questa notte dimostra che la nostra città è al centro di interessi criminali, la cui matrice non è stata ancora chiarita – tuona Erminia Maiorino -  quel che è certo, però, è che l’amministrazione comunale deve provare a dare risposte concrete, perché è rimasta praticamente immobile dopo la marcia cittadina del 16 Febbraio. Già in quella occasione come Potere al Popolo proponemmo di aprire subito uno sportello antiusura in collaborazione con l’amministrazione comunale, con l’obiettivo di affiancare chi è effettivamente o anche solo potenzialmente vittima di usura, costruendo una rete di soggetti pubblici e privati che affrontano la criticità. Questo sarebbe solo un primo passo, ma avrebbe anche una forte valenza simbolica in questo momento difficile. Dimostrerebbe a chi sta attaccando Nocera in questi mesi l'intenzione di creare una protezione istituzionale attorno alla propria collettività».

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca