fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Questa mattina si è svolta una conferenza nell’aula consiliare. Il sindaco Torquato: « È un importante passaggio del testimone alla prossima Amministrazione»

torquato PNRRSi è svolta questa mattina, presso l’aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore, una conferenza stampa di presentazione delle proposte presentate dall’Amministrazione per i fondi del Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza (PNRR).

«Questo incontro è particolarmente significativo perché si svolge al termine di un lungo e faticoso ciclo amministrativo – ha spiegato il sindaco Manlio Torquato – siamo partiti da una condizione di svantaggio per l’enorme deficit finanziario e per il personale in svuotamento. Coi finanziamenti del PNRR lasciamo un’eredità positiva alla prossima Amministrazione, nella speranza che città possa godere di tutti i vantaggi che ne derivano».
Sono dieci le proposte presentate, per un finanziamento richiesto di quasi quindici milioni di euro (14.195.206,25€). Riguardano, nel dettaglio:
- costruzione di nuove scuole con sostituzione di edifici, con la demolizione e ricostruzione dell’edificio scolastico di Chivoli (finanziamento richiesto  di 3milioni 840mila euro);
- aumento dell’offerta di servizi educativi nella fascia 0-6 anni, con la demolizione e ricostruzione della scuola dell’infanzia di Cicalesi e della demolizione, ricostruzione e delocalizzazione in via Falcone dell’asilo nido Sant’Anna (con due finanziamenti, rispettivamente di 2milioni 650mila euro e 1 milione531mila200 euro);
- aumento della disponibilità delle mense, in particolare per l’istituto comprensivo “Angelo e Francesco Solimena” (finanziamento di 254mila euro);
- aumento dell’offerta di attività sportive a scuola, con la realizzazione di un campetto esterno della scuola “Madre Teresa di Calcutta” e la demolizione e ricostruzione della palestra della scuola “Marconi” (con due finanziamenti, rispettivamente di 75mila e 468mila euro);
- miglioramento nella rete per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani, con l’acquisto di una serie di beni (finanziamento di 981mila618,65€);
- trattamento/riciclo rifiuti urbani per la raccolta differenziata, con la realizzazione di un centro servizi nel lotto 20 dell’area PIP Casarzano (finanziamento richiesto di 2milioni326mila294,10€ con l’aggiunta di un importo a carico dell’Ente di oltre un milione di euro);
- valorizzazione di parchi e giardini storici, in particolare nel complesso che riguarda il palazzo Fienga (finanziamento di due milioni di euro);
- valorizzazione dei beni confiscati, in particolare per quelli di via Astuti e via Fucilari (finanziamento di 69mila euro).

conflitti in famiglia

Per i servizi sociali è stato, invece, richiesto:
- un investimento per infrastrutture sociali, famiglie comunità e terzo settore (sostegno alle persone vulnerabili e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti, percorsi di autonomia per persone con disabilità) per un importo complessivo di 715mila euro;
- un investimento per servizi sociali, disabilità e marginalità sociale (prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini, sostegno alle capacità genitoriali, prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini) per un importo complessivo di 211mila500 euro.  

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca