fbpx

Un'auto con due giovani passeggeri è stata notata dagli agenti della Stradale procedere a gran velocità sull'autostrada Napoli-Salerno, nei pressi di Scafati. Entrambi salernitani, sono stati raggiunti dopo alcuni chilometri: nascondevano un panetto di stupefacenti

polizia inseguimentoInseguiti e arrestati perchè nascondevano droga a bordo della loro auto. Il tutto si è verificato ieri, nell’ambito dei servizi continuativi di vigilanza stradale predisposti dalla Polizia di Stato.

Una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Angri, al momento operante all’interno dell’area di servizio Torre Annunziata Ovest, ha notato percorrere ad elevatissima velocità sul tratto di autostrada A3 Napoli-Salerno, carreggiata Sud, all’altezza del Comune di Scafati, un veicolo di colore grigio, modello Ford Fiesta, con due persone a bordo. Tempestivamente, gli agenti si sono posti all’inseguimento della vettura e hanno intimato l’alt utilizzando i dispositivi acustici e visivi che sono stati ignorati dal conducente il quale, invece di fermarsi, ha accelerato e ha iniziato una fuga spericolata in autostrada per circa due chilometri fino a quando il veicolo non è stato fermato dagli operatori di polizia. Una volta fermati, i due occupanti, due giovani ragazzi di 23 e 21 anni, entrambi salernitani, hanno manifestato uno stato di agitazione che ha indotto gli agenti ad un controllo più approfondito all’autovettura all’interno della quale è stato rinvenuto, sotto al sedile anteriore lato passeggero, un panetto di sostanza di colore marrone, che sottoposta al narcotest è risultata essere sostanza stupefacente del tipo hashish, del peso di circa cento grammi. Per questo, i due sono stati arrestati perché responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

conflitti in famiglia