fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

I tantissimi tentativi di phishing costringono il Ministero della Salute a mettere in guardia i cittadini che hanno ricevuto mail da ministerodellasalute.pro.it

Di fake news legate al covid in questi anni di pandemia ne sono circolate a bizzeffe: in tutto il mondo si è parlato di profezie, di grafite nei vaccini, di 5G, di “poteri forti”, di cure più o meno fantasiose e spesso pericolose; l’ultima bufala in ordine di tempo però riguarda in particolare il nostro Paese e il greenpass.


Nelle ultime ore diversi cittadini si sono visti recapitare una mail con mittente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. che annunciava loro la sospensione della certificazione verde per uso sospetto e invitava ad accedere ad un link esterno per riattivarla inserendo un codice e il numero di tessera sanitaria; le segnalazioni sono state così tante che il Ministero della Salute è stato costretto, attraverso i propri canali social, a smentire l’email fraudolenta.
«Se hai ricevuto un’email con oggetto "Attenzione: Certificazione verde Covid-19 sospesa"- si legge nel post del Ministero- inviata da "ministerodellasalute.pro.it", NON proviene dal Ministero della Salute, ma si tratta di un tentativo di phishing, un tipo di truffa effettuata su internet, attraverso la quale malintenzionati cercano di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali per farne un uso improprio». Infatti digitando sul nostro browser l'indirizzo del sito si arriva alla pagina che segue, e che evidentemente è fasulla:

falso sito salute
Fortunatamente, anche se ci auguriamo l'intervento della Polizia Postale, la truffa è sostanzialmente innocua visto che, cliccando sui link presenti nella comunicazione, si viene indirizzati verso un portale di e-commerce spagnolo che vende creme anti età: il consiglio è quello di cestinare la mail eventualmente ricevuta e di fare massima attenzione ai mittenti.
Ricordiamo che per ottenere il super green pass è necessario aver completato il ciclo vaccinale o essere guariti dal covid, mentre il green pass base si ottiene con tampone negativo; l’eventuale sospensione può avvenire solo in caso di positività al virus e in generale per avere informazioni sulla certificazione verde l’unico numero di telefono cui fare riferimento è il 1500.
Niente da fare per chi invece di questi tempi ha l’ardore di architettare simili frodi: per loro un virus contro la stupidità non è stato ancora trovato.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca