fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Domani mattina la riunione decisiva a Palazzo di Città. Possibile chiusura alle 14 per bar e locali di ristorazione

torquato new1Aumentano pericolosamente i casi di Covid a Nocera Inferiore.

Stando a quanto comunicato questa sera dal sindaco Manlio Torquato il 10,22% dei tamponi processati il 27 dicembre ha dato esito positivo. Numeri decisamente allarmanti, soprattutto se si considera che i contagiati potrebbero crescere ancora nei prossimi giorni, soprattutto dopo brindisi e cenone della Vigilia di Natale. Per questa ragione domani mattina a Palazzo di Città si svolgerà un tavolo di Protezione civile per analizzare la situazione e decidere su eventuali provvedimenti per limitare gli aperitivi del 31 dicembre. Potrebbe essere disposta la chiusura anticipata alle ore 14 per bar e locali di ristorazione sull’intero territorio comunale. Ulteriori novità potrebbero comunque emergere anche dalla Conferenza Stato-Regioni, in programma nella mattinata di domani. Lo stesso De Luca potrebbe firmare, in totale autonomia, apposita ordinanza per disporre ulteriori restrizioni. Al momento in Campania fino al 1 gennaio è vietato consumare cibi e bevande in aree pubbliche ed è vietato svolgere feste, eventi o altre manifestazioni che possano dar luogo ad assembramenti, mentre soltanto nelle giornate del 31 dicembre e del 1 gennaio 2022 è fatto divieto di vendita di bevande alcoliche e analcoliche da asporto dalle ore 11 alle 5 del giorno successivo. A Nocera Inferiore, per i giorni di Vigilia e Capodanno, era stato già disposto il divieto di emissione sonora su pubblica via, il divieto di commercio ambulante alimentare e la chiusura dei distributori automatici di cibi e bevande.

conflitti in famiglia

Nel frattempo Torquato si è rivolto alla cittadinanza per raccomandare di seguire tutte le precauzioni per evitare il proliferarsi del contagio: mascherina e distanziamento all’aperto e al chiuso; tamponi in caso di contatto con positivi; completamento del ciclo vaccinale.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca