fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Al centro del dibattito gli atti vandalici subito all’interno del Centro Sociale che tutti i presenti hanno fortemente condannato

incontro centro socialeSi è svolto questa mattina presso la sala Tommaso Fusco dell’Auditorium Sant’Alfonso di Pagani un tavolo di incontro tra alcuni componenti della segreteria UIL Regione Campania, il sindaco Lello De Prisco e il consigliere comunale Alfonso Cosentino.

Fulcro dell’incontro i recenti atti vandalici subiti all’interno del Centro Sociale di via De Gasperi, ai danni delle stanze del sindacato, ma anche dell’Unione Italia Ciechi e dell’associazione culturale Casa Babylon. Oltre al subbuglio creato dagli avventori, sono state danneggiate le porte delle sedi delle realtà colpite e portati via alcuni oggetti.  Le indagini attualmente in corso ricondurrebbero ad un’azione compiuta da una baby gang.
«Il centro sociale paganese è un luogo centrale per la nostra rappresentanza territoriale che qui si riunisce in assemblea per il comparto conserviero – ha dichiarato Ciro Marino, segretario generale di Uila Salerno – ci compiacciamo per la cura prestata in questi anni e vogliamo che sia sempre più centrale rispetto alle necessità del territorio. Siamo a disposizione se ci fosse necessità di un contributo anche economico per il ripristino dei luoghi, perché crediamo che sia un atto dovuto a favore della comunità».

conflitti in famiglia

Vicinanza alla popolazione paganese e volontà di contribuire al ripristino dei luoghi è stata dichiarata anche da Vera Buonomo, segretaria regionale UIL Campania: «Fare il proprio lavoro con dedizione e passione soprattutto in territori difficili e pervasi da difficoltà economiche e culturali spesso genera l'attenzione di chi vede in un presidio di legalità come il centro sociale dì Pagani un facile obbiettivo da attaccare. Il sindacato investe le proprie risorse per essere nei territori vicino ai lavoratori e alle lavoratrici e alle intere comunità per le quali è necessaria la presenza di luoghi dì incontro e di condivisione. Siamo disponibili a sostenere l’amministrazione comunale affinché quegli spazi siano sempre più accoglienti ed inclusivi e siamo convinti che un’azione dì sistema che veda coinvolti sindacato, associazionismo e pubblico sia la chiavetta dì volta per arginare le difficoltà che continuiamo incontrare tutti i giorni».
L’incontro è stato l’occasione per illustrare i lavori di riqualificazione dell’area del centro sociale, connessa al restyling di via De Gasperi, ormai diventata il cuore pulsante dell’economia cittadina, ma anche il futuro del Mercato Ortofrutticolo, che coinvolge centinaia di lavoratori. Il sindaco De Prisco, sottolineando la carenza di organico nei comuni in particolare del Sud Italia, ha, infine, chiesto ai rappresentanti sindacali presenti di farsi portavoce con il Governo centrale per una oculata gestione del PNRR, con l’invio di professionisti a supporto dei territori che possano occuparsi delle progettualità, perché i fondi non vadano sprecati o persi.

 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca