fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Gianna Senatore: «Non deve essere il regalo di Natale a muovere la scelta di adottare un peloso. I cani che entrano in una casa dove li si ama sanno bene come ricambiare l'affetto ricevuto»

Il freddo non ha fermato la corsa al canile di Nocera in occasione del Natale. Ad accogliere i visitatori c'erano i volontari dell'Associazione Zoofila Nocerina che da sempre è impegnata sul territorio al recupero di cani, gatti ed animali abbandonati, maltrattati e feriti.

La giornata di oggi, dedicata ai pelosi che aspettano di entrare in famiglia, e non solo a Natale, ha richiamato l'attenzione di moltissime persone. «È l'iniziativa che aiuta le adozioni - dice Gianna Senatore - legale rappresentante dell'Associazione Zoofila Nocerina, che da sempre si batte per la tutela degli animali sfortunati - Si cerca di avvicinare i cittadini al canile ed ai volontari che si impegnano accanto ai loro ospiti, promuovendo l'adozione dei cani, la conoscenza del canile e dell'importante lavoro svolto, che spesso viene fatto dietro le quinte, per il loro esclusivo benessere, senza spettacolarizzazioni e pubblicità mediatiche. Non deve essere il regalo di Natale a muovere la scelta di adottare un peloso - afferma Gianna Senatore, restìa ad affidare cani senza aver prima valutato tutte le condizioni utili a verificare che il batuffolo o l'anziano cane non siano il frutto di un capriccio momentaneo o di una necessità temporanea di chi si affaccia al canile - Nel canile ci sono cani che sono cresciuti nei box, passando lì la loro gioventù, per i quali i volontari fanno il tifo, perchè possano trascorrere il tempo che gli resta, assaporando il calore di una casa, la carezza di un amico, una passeggiata in strada. Non si possono adottare i cani e riportarli indietro sol perchè magari hanno riservato ai nuovi padroni sorprese che non hanno gradito. È nello spirito comune di tutti i volontari operatori del canile di Nocera Inferiore ricordare sempre che prendersi cura degli animali è un atto di pura nobiltà, e non si può scegliere solo guidati dal fascino del cucciolo, perchè ci sono cani che hanno alle spalle un passato di dolore, di sofferenza, che sapranno ricambiare l'affetto e l'amore di chi sceglie di prendersene cura mostrando giorno dopo giorno la loro gratitudine. La realtà di un canile è anche quella di aiutare il cane ad uscire dalla gabbia e,di offrirgli la possibilità di avere una vita dignitosa ed il diritto ad una "vera vita"». A Natale, e non solo a Natale, l'Associazione Zoofila Nocerina invita tutti ad aprire i cuori e le proprie case, donando ad un cane, e soprattutto a quello più anziano, quella vita mai vissuta.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca