fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Non ancora pubblicato
Pin It

Vietate feste che possono generare assembramenti. Per il 23,24, 25, 31 dicembre e 1 gennaio 2022 non sarà possibile vendere bevande alcoliche da asporto

de luca vincenzo 2020 5La tanto temuta ordinanza di De Luca relativa al periodo delle festività natalizie sarà pubblicata in giornata sul sito istituzionale della Regione.

Il governatore campano, con l’unico obiettivo di limitare la quarta ondata di contagi da Covid, ha vietato dal 23 dicembre al 1 gennaio 2022 di consumare cibi e bevande alcoliche e analcoliche (esclusa l’acqua) nelle aree pubbliche, compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze, le ville e i parchi comunali. Nei luoghi pubblici all’aperto sarà vietato svolgere eventi, feste o altre manifestazioni che possano dar luogo a fenomeni di assembramento o affollamento. Il 23, 24, 25, 31 dicembre 2021 e il 1 gennaio 2022 dalle ore 11 alle ore 5 del giorno successivo bar e altri esercizi di ristorazione non potranno vendere bevande (alcoliche e analcoliche) da asporto, fatta eccezione per l’acqua. Ai Comuni è invece raccomandato di chiudere, se necessario, aree pubbliche o aperte al pubblico in cui non è possibile mantenere il distanziamento interpersonale e di intensificare i controlli anche sull’utilizzo della mascherina che resta obbligatoria anche in tutti i luoghi all’aperto non isolati.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca