fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Sono finite dietro le sbarre 11 persone, dopo una lunga indagine e un maxi sequestro di hashish e anfetamine effettuato nel 2020

GICOSono gravemente indiziati di appartenere ad un’associazione per delinquere transazionale finalizzata a traffico, detenzione e commercializzazione di sostanze stupefacenti undici persone arrestate oggi dalla Guardia di Finanza tra le province di Pistoia, Pisa, Roma, Milano, Novara, Salerno e Varese, otto delle quali fermate già a novembre per il concreto pericolo che potessero darsi alla fuga.

Le indagini furono avviate nel giugno 2020, quando al porto di Salerno furono sequestrate oltre 17 tonnellate di stupefacenti fra hashish e anfetamine. Dalle investigazioni successive è stata individuata una associazione criminale di trafficanti, operante tra l’Albania e la Toscana, composta da cittadini italiani e albanesi, in grado di approvvigionarsi di ingenti quantitativi di cocaina e hashish provenienti rispettivamente dal Sudamerica e dal Nordafrica attraverso una fitta rete di contatti tenuti anche grazie a telefoni cellulari criptati. Di tale struttura associativa sarebbe parte integrante un sottogruppo deputato alle attività logistiche di supporto al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Le indagini hanno consentito di acquisire gravi indizi anche in ordine a condotte estorsive in danno al “capo”di tale sottogruppo da parte di altri consociati che, in relazione a “commesse” non andate a buon fine, hanno chiesto la restituzione delle somme anticipate attraverso minacce a lui e ai suoi familiari.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca