fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Era il fratello di Michele, primario emerito del reparto di Chirurgia d’urgenza dell’ospedale Umberto I. I parenti lo ricordano come «un centenario con il cuore di un ragazzino»
È scomparso venerdì scorso il dottor Pietro Palmisano, professionista molto conosciuto a Nocera Inferiore. Classe 1920, si era laureato in medicina a soli 23 anni durante la guerra.

Insieme a suo fratello Michele, già primario emerito del reparto di Chirurgia d’urgenza dell’ospedale Umberto I di Nocera, è stato il medico di tutti. Con grande professionalità, ma anche con tanto garbo e disponibilità ha curato migliaia di pazienti. Molti di questi ancora oggi lo contattavano per qualche consiglio ma soprattutto per sentire la sua voce rassicurante.
Innamorato della vita e della professione è stato lucido fino alla fine, circondato dalle persone, parenti ed amici che gli volevano bene e hanno avuto la fortuna di godere della Sua presenza così a lungo.
Dispensatore di saggezza, di consigli affettuosi per tutti, lascia un grande vuoto nella vita della moglie Rita, delle nipoti Angela e Patrizia e dei loro figli. E’ stato un gentiluomo nel lavoro e nella vita, sempre con il sorriso, sempre pronto ad ascoltare i problemi degli altri e con una grande attenzione alle difficoltà delle persone che incontrava.
I suoi pazienti non sono mai stati numeri per Lui, ma persone degne del Suo sapere e del Suo tempo, che non ha lesinato a nessuno. Abile clinico, oltre che dermatologo era un uomo affascinato dal mare, dal sole, dal meraviglioso panorama che godeva dal suo terrazzo. Era appassionato di Arte, Storia e di attualità. Leggeva sempre il quotidiano e ascoltava vari notiziari nel corso della giornata perché gli piaceva essere bene informato su quanto accadeva nel mondo.
Era un centenario con il cuore di un ragazzino, che aveva conservato negli anni il tenero sorriso di sempre.

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca