fbpx

Preoccupazione nei quartieri Pareti e Pucciano, dove si continuano a segnalare intrusioni e persone sospette. Tre giorni fa l'appello del sindaco Cuofano al Prefetto

pareti pucciano furtiContinua la serie di furti in appartamento registrati nella parte alta di Nocera Superiore, in particolare nei quartieri confinanti di Pareti e Pucciano.

Quelli che sembravano inizialmente episodi sporadici e non legati tra loro, negli ultimi giorni hanno portato chiaramente a pensare che ad agire sono più gruppi di professionisti o una vera e propria organizzazione. E così i cittadini di via Cavour, via Risorgimento, via Pareti, via San Ciro, via Petraro Pucciano e strade limitrofe convivono costantemente con il timore di lasciare le proprie case anche solo per qualche ora e anche in pieno giorno con il rischio di essere derubati. Il territorio, purtroppo, consente facili vie di fuga, a piedi e in auto, nelle campagne a ridosso dei monti e dell'autostrada. Di conseguenza, risulta molto complicato per le forze dell'ordine riuscire a pattugliare l'intera zona. Tanti i colpi messi a segno, al punto da costringere i residenti a creare anche un gruppo Whatsapp dove scambiarsi informazioni ed avvertire i vicini in caso di sospetti. Ma si fa largo anche l'intenzione di costituire un gruppo di ronde notturne.

conflitti in famiglia

I cittadini infatti si sentono abbandonati dalla scarsa presenza di forze dell'ordine. A tal proposito, il sindaco Giovanni Maria Cuofano lunedì ha scritto al Prefetto di Salerno per chiedere una maggiore presenza dello Stato in città, soprattutto nelle ore notturne, malgrado gli sforzi da parte di Carabinieri e Polizia locale. Due giorni fa l'ennesimo grave episodio: in piena notte, in via Cavour, i ladri hanno cercato di introdursi in un appartamento con persone all'interno, poi scappati nella strada sterrata verso il campo sportivo. C'è anche chi nell'ultimo mese è stato vittima di furto per più di una volta. Si tratta di delinquenti specializzati, molto probabilmente non del posto, capaci di muoversi in tutta la zona con facilità, studiando il comportamento e le abitudini dei residenti di giorno, per poi agire di notte, anche ai piani più alti. Sui social non finiscono le segnalazioni. L'ultima questa mattina, quando è stato denunciato il girovagare anomalo tra i palazzi di un'auto, una 500 bianca, intorno alle 5.