fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Non ancora pubblicato
Pin It

L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è risultato essere sottoposto alla misura della libertà vigilata. Alla vista degli agenti ha tentato di evitare il controllo. Poi è fuggito durante il tragitto verso gli uffici della Polizia di Angri

polizia inseguimentoLa Polizia di Stato ha denunciato un cittadino italiano, C.V. del 1966, per il reato di false dichiarazioni sulla propria identità.

Il 55enne era alla guida di una vettura sull'autostrada A3 Napoli-Salerno quando, all'altezza del chilometro 28, nel territorio di Sant'Antonio Abate, alla vista degli agenti ha improvvisato una manovra pericolosa per sottrarsi al controllo. I poliziotti della Stradale di Salerno - Sottosezione di Angri, insospettiti, hanno raggiunto e fermato il veicolo il cui conducente, a specifica richiesta, ha fornito le proprie generalità dichiarando di aver dimenticato a casa la patente di guida. L’esitazione da parte dell’automobilista nel declinare le proprie generalità ha spinto gli agenti ad invitare l'uomo a seguirli presso gli uffici di polizia di Angri per procedere all’esatta identificazione. Durante il tragitto, però, invece di seguire la pattuglia ha imboccato l’uscita della Strada Statale 268 e si è allontanato precipitosamente, riuscendo a far perdere le proprie tracce.

conflitti in famiglia

In base alle informazioni fornite, i poliziotti si sono portati allora presso la residenza indicata dal fermato, dove hanno avuto modo di accertare che il fuggitivo aveva fornito le generalità del fratello. Da successive verifiche, il soggetto è risultato essere un pluripregiudicato sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, a cui, tra l’altro, era stata revocata la patente di guida. È stato quindi deferito in stato di libertà alla competente Procura della Repubblica, con conseguente segnalazione per l'inasprimento della misura di sicurezza.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca