fbpx

L'uomo, pluripregiudicato, è stato arrestato dai militari della Guardia di Finanza per spaccio di stupefacenti. Percepiva anche il reddito di cittadinanza

Si occupava “a tempo pieno” della sua attività di spaccio L.M., 51 anni, pluripregiudicato, arrestato dai militari della Guardia di Finanza su ordine della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.


Oltre 100 cessioni di sostanze stupefacenti effettuate, nel ristretto lasso temporale di due mesi, nei confronti di una trentina di soggetti, quelle accertate nel corso delle indagini coordinate dalla Procura. Nel corso delle medesime è stata messa in luce la spregiudicatezza dello spacciatore che, non curante neanche delle restrizioni connesse allo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, ha continuato a fissare incontri con la propria clientela, concordando, di volta in volta, le modalità ritenute più idonee per la consegna dello stupefacente.
L'uomo, ora ai domiciliari, è risultato peraltro percettore del Reddito di cittadinanza. Si è quindi proceduto subito anche all’inoltro della richiesta di sospensione dell’erogazione all’Istituto previdenziale.