fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Non ancora pubblicato
Pin It

Il 43enne B.M. aveva messo a segno i colpi nel centro storico della città armato di coltelli o bottiglie rotte. I Carabinieri della stazione principale lo hanno messo ai domiciliari
Si era reso responsabile di quattro rapine, lesioni personali e porto abusivo di arma da taglio il 43enne B.M., pregiudicato, arrestato ieri sera dai Carabinieri della Stazione di Salerno Principale, coordinati dal comandante interinale della Compagnia di Salerno capitano Graziano Maddalena.


L’uomo è finito agli arresti domiciliari, dopo un’ordinanza emessa dall’ufficio Gip del locale Tribunale su richiesta della Procura della Repubblica.

conflitti in famiglia


Il provvedimento è stato emesso a seguito delle rapine perpetrate da B.M. in data 17 maggio e 06 giugno scorsi ai danni di quattro cittadini extracomunitari. In tutti gli episodi, verificatisi per le vie del centro storico di Salerno, il rapinatore minacciava le vittime di consegnare il denaro in loro possesso brandendo un coltello a scatto o una bottiglia rotta. In una occasione non esitava a colpire una delle vittime procurandole una ferita da taglio ad una mano.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca