fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Presentato alla Prefettura di Salerno un progetto e la relativa istanza di finanziamento per l'ampliamento del sistema di videosorveglianza ad altre zone della città
Il Comune di Nocera Inferiore ha aderito al progetto promosso dalla Prefettura di Salerno per ottenere il finanziamento necessario alla realizzazione di iniziative di prevenzione a contrasto della vendita e dello spaccio di stupefacenti per il triennio 2020/2022.

Il sindaco, Manlio Torquato, ha chiesto di accedere alle risorse economiche previste dal Decreto Ministeriale 11001 dello scorso agosto.
Il progetto, promosso dall’amministrazione comunale e dagli uffici di competenza, riguarda interventi di “sicurezza integrata”. Lo scopo è quello di promuovere un modello di sicurezza attivamente partecipata attraverso l’utilizzo di due sistemi di video sorveglianza, il cui utilizzo viene coordinato dal personale della Polizia Locale. Le aree di intervento del progetto, dopo i quartieri di Piedimonte e Monte Vescovado, oggetto di precedenti interventi, saranno il quartiere Casolla, nello specifico la Piazza Nassiriya e la via Nola. Nelle zone prescelte insistono due plessi scolastici, pertanto nel progetto è stato previsto un adeguato impianto di video sorveglianza implementato dall’intensificazione delle attività di controllo da parte della Polizia Locale, per debellare i fenomeni di vandalismo e spaccio. In collaborazione con l’ area Istruzione e di intesa con le Istituzioni scolastiche, saranno garantiti inoltre percorsi formativi di prevenzione e sensibilizzazione del disagio e della devianza legati al bullismo, al cyberbullismo e al consumo di droghe. Per la realizzazione del progetto in via presuntiva è stato stimato un costo complessivo di 45mila euro.
«La questione della sicurezza in città - ha dichiarato il sindaco - è una priorità e per attuarla è fondamentale una stretta collaborazione tra le Istituzioni del territorio ed il comando di Polizia Locale. Questo progetto va in questo senso».

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca