fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Le lezioni riprenderanno in presenza al 100% per tutti gli studenti italiani; nella regione amministrata da De Luca si inizierà il 15 settembre insieme a Liguria, Marche, Molise e Toscana

aula scolastica1Trascorse le "settimane di Ferragosto" che coincidono con le meritate ferie per milioni di italiani, è già tempo di proiettarsi all’inizio del nuovo anno scolastico.

Un momento particolarmente atteso, visto che dopo quasi due anni di sofferenza le lezioni riprenderanno in presenza al 100% per tutti gli studenti. I vari governatori potranno emettere provvedimenti di didattica a distanza solo in caso di zona rossa e arancione o circostanze eccezionali legate ai singoli territori, ma per periodi strettamente limitati.
La prima campanella suonerà il 6 settembre a Bolzano, che si anticiperà di quasi una settimana rispetto alle altre regioni per via di una pausa invernale più lunga a causa di neve e clima rigido. In Campania si dovrebbe iniziare il 15 settembre, al pari di Liguria, Marche, Molise e Toscana. Il condizionale è d’obbligo, visto che nelle scorse settimane il presidente De Luca aveva già ipotizzato ad un prolungamento delle ferie per consentire a tutti gli studenti vaccinarsi con la prima dose o comunque di completare il ciclo vaccinale. I docenti e il personale scolastico dovranno, invece, esibire il Green Pass, pena sanzione e sospensione dall’incarico.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca