fbpx

Quasi mille le attività controllate in azione congiunta da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza ed Esercito nei luoghi di maggior aggregazione. Per tre di queste è scattata una multa per aver venduto bevande alcoliche oltre l'orario consentito

Polizia genericaLa settimana appena trascorsa in zona bianca ha visto le forze dell’ordine impegnate in una continua attività di controllo a Salerno e nel territorio provinciale, anche nell'ambito della cosiddetta “movida sicura”, per vigilare il rispetto delle regole anti-Covid previste dalla zona bianca.

I controlli sono stati svolti negli spazi aperti al pubblico e nei luoghi di maggior aggregazione, verificando anche l’attività degli esercizi pubblici al fine di contrastare la vendita degli alcolici ai minori, come da ordinanza del Questore della provincia di Salerno, in perfetta intesa con Carabinieri, Guardia di Finanza e con l’importante contributo dell’Esercito Italiano e delle polizie locali. L’attività è stata concentrata ad impedire assembramenti ed evitare possibili episodi di degenerazione della movida, allo scopo di prevenire la diffusione del contagio e garantire la serena fruizione dei centri ubani. Nei centri storici è stata predisposta un’attenta presenza di pattuglie, anche in borghese, di tutte le forze dell’ordine, per evitare in particolare il verificarsi di risse tra bande giovanili. Il piano di intervento interforze ha consentito di raggiungere, nell’ultimo fine settimana, i seguenti risultati operativi: 7149 persone controllate; 4237 veicoli controllati; 971 esercizi pubblici controllati. Per 3 esercizi pubblici e un distributore automatico di bevande sono scattate sanzioni per aver violato il divieto di somministrazione di bevande alcoliche oltre l’orario consentito. I servizi specifici a tutela della sicurezza della “movida” e della prevenzione della diffusione del contagio continueranno anche nella giornata di oggi, domenica 18 luglio, con particolare intensità nella fascia oraria serale.