fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Alla probabile imponente risalita dei contagi avranno contribuito - secondo gli esperti - le imprudenze durante i festeggiamenti per la vittoria dell'Italia agli europei di calcio
C'è anche la Campania tra le regioni in cui si rischia il ritorno in zona gialla.

Secondo l’ultimo report settimanale dell’Iss a oggi le regioni con un dato più alto sono: Abruzzo (15,5), Campania (15,7), Marche (15,9) e Sicilia (18,2).
Si aspettano altri dati, ma il timore che i bagordi per i festeggiamenti a seguito della vittoria della Nazionale agli europei sono concreti. Sono ancora sotto gli occhi di tutti i tantissimi assembramenti dopo la vittoria finale, tutti di persone rigorosamente senza mascherina. E che la variante che ormai sta diventando predominante anche in Italia, la variante Delta, sia particolarmente subdola è noto a tutti. L'Italia non ha ancora un numero di vaccinati sufficienti a garantire la cosiddetta immunità di gregge, e del resto non sono poche le persone che, pur con un ciclo vaccinale completo, sono state colpite dal Covid in versione "Delta". È molto difficile che il vaccinato abbia conseguenze gravi se colpito in questa fase, ma non vi è certezza assoluta. La terza dose per chi ha avuto il vaccino Pfizer sembra ormai cosa certa, ma in Italia, a differenza per esempio della Francia, non vi è l'orientamento a introdurre - almeno per certe categorie - l'obbligo vaccinale.
Che succederà dunque in Italia e - soprattutto per quanti ci riguarda - in Campania? Per gli esperti le prime risposte si avranno tra meno di una settimana. Se il numero di contagiati risalirà come da timori, l'incubo delle limitazioni e delle chiusure ricomincerà.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca