fbpx

Giuseppe Buonocore ha segnalato alla nostra redazione una piccola montagna di buste abbandonate nei pressi delle stanze adibite all’inoculazione dei vaccini: «I nostri operatori sanitari meritano rispetto»

rifiuti umberto IL’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore continua ad essere al centro dell’attenzione per polemiche e disservizi.

Questa mattina un cumulo di rifiuti faceva capolino all’esterno delle stanze adibite all’inoculazione dei vaccini, proprio accanto ai cittadini in fila per attendere il proprio turno. Montagne di buste in attesa di essere ritirate non si sa quando, col rischio di insetti e cattivo odore. A segnalare la spiacevole situazione alla nostra redazione Giusepep Buonocore, ex presidente di “Club Universo” e da sempre attivo nella risoluzione delle problematiche che affliggono la città capofila dell’Agro. «Il nostro ospedale è in ginocchio – scrive Buonocore - la mia non vuole essere una polemica, solo per il gusto di puntare il dito. Sono indignato come nocerino. Tante chiacchere di sono sentite in questi anni, passerelle elettorali, il capogruppo del PD, tal Paolo De Maio che incontra i vertici dell' ASL nei bar di Nocera, perché non incontrare i vertici sanitari all'ospedale e magari fargli toccare con mano questo schifo? I nostri medici, i nostri operatori sanitari, i nocerini e non solo meritano rispetto. Sono un ragazzo figlio di questa terra, un giovane imprenditore e mi ribello a cose del genere. Ho l'impressione che una certa classe politica stia aprendo le porte della città a forestieri pronti a depredare tutto. Ci sono tanti nocerini liberi e siamo pronti a metterci la faccia. Nocera è una città che va amata sempre nel bene e nel male. Riprendiamoci il nostro futuro»