fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Ieri sera si è svolto un flash mob all’esterno dell’ospedale Umberto I, per mostrare solidarietà a medici e infermieri. Ai nostri microfoni la voce di alcuni degli esponenti politici presenti
di Valerio D'Amico

Basta violenza, rispetta chi ti aiuta! È stato questo lo slogan protagonista del flash mob organizzato ieri sera dalla Fials (Federazione Italiana Autonomia Locale e Sanità) all’esterno dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, in segno di vicinanza a medici e infermieri del pronto soccorso, vittime nelle ultime settimane di vili aggressioni.

Una manifestazione voluta anche per mostrare solidarietà all’intero personale sanitario, costretto a turni massacranti dopo l’enorme e rischioso lavoro svolto durante la fase critica della pandemia, per via dell’ormai nota problematica legata alla carenza di professionisti nei reparti.
Presenti all’evento esponenti politici provenienti da tutto l’Agro Nocerino-Sarnese. Ai nostri microfoni il consigliere regionale Nunzio Carpentieri, il sindaco di Pagani Lello De Prisco, il consigliere comunale di Pagani Rita Greco e il presidente della commissione sanità di Nocera Inferiore Vincenzo Stile. Ha rilasciato le sue impressioni sulla serata anche Carlo Lopopolo, segretario provinciale della Fials.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca