fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Ieri sera una copiosa perdita da un tubo ha creato grosse difficoltà agli avventori di bar e ristoranti del cuore della movida nocerina. E non è la prima volta
di Valerio D’Amico
Un’improvvisa e inaspettata emorragia di acqua ha messo in grossa difficoltà alcuni dei locali di Piazza del Corso, a Nocera Inferiore.

Clienti costretti a lasciare i tavoli e titolari delle attività impegnati a cercare immediatamente soluzioni alternative, per continuare a lavorare. Inspiegabili e soprattutto ingiustificabili le cause della perdita, da non attribuire assolutamente ai motori dei condizionatori delle abitazioni sovrastanti in funzione h24 a causa del gran caldo. Una situazione che va avanti da diversi anni ormai e che è diventata assoluta normalità con le piogge abbondanti. Profondamente adirati i proprietari dei locali, che sono costretti a sorbire i rimbrotti di amministratore e residenti sulla questione pulizia di piazza e galleria, ma che non si sentono assolutamente tutelati e rispettati nonostante versino un contributo annuale per l’occupazione del suolo di proprietà del condominio. Le continue perdite di acqua stanno creando anche grossi danni strutturali, provocando numerose infiltrazioni anche nei garage sottostanti.
È ora che anche l’amministrazione comunale faccia il suo corso: se da un alto è vero che si tratta di una proprietà privata e che i problemi dovrebbero essere risolti dai diretti interessati, dall’altro non bisogna dimenticarsi che tali “imprevisti” rischiano di ledere l’immagine della città proprio nel cuore della sua movida, che negli ultimi anni coinvolge sempre più persone da tutto l’Agro ma anche dalla Valle Metelliana e dai paesi del Napoletano. 

IL VIDEO DEL DISAGIO

 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca