fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il fatto è avvenuto nei pressi del centro commerciale "Plaza", durante controlli della Polizia locale espletati nel fine settimana. Per uno di loro è scattata anche una multa per violazione delle norme anti-Covid

di Redazione

plaza scafatiFine settimana di controlli per la Polizia locale a Scafati. Su richiesta del sindaco Cristoforo Salvati e alla luce di numerose segnalazioni pervenute dai residenti della zona in riferimento a risse tra ragazzi e scorribande di moto e bici elettriche, gli agenti hanno intensificato i controlli nell’area del centro commerciale “Plaza”, in località San Pietro, punto di ritrovo per giovani e famiglie.

Quattro ragazzi sono stati fermati ed identificati dopo aver insultato un maresciallo in forza al comando di via Ferrara, il quale era impegnato nell’attività insieme al comandante Salvatore Dionisio. Dalle verifiche effettuate è risultato che l’auto utilizzata dai quattro era priva di assicurazione. Il veicolo è stato quindi sequestrato e a carico dell’utilizzatore è scattata una multa di 848 euro. Uno di loro è stato, inoltre, sanzionato perché sorpreso senza mascherina protettiva, in presenza di altre persone. “Continua senza sosta – ha commentato soddisfatto il sindaco Salvati – l’azione di controllo sul territorio da parte dei nostri agenti della Polizia locale, partendo dalle aree più critiche. Ho chiesto al comandante Dionisio di garantire, in particolare, una maggiore presenza dei suoi uomini nella zona del centro commerciale Plaza visto che negli ultimi tempi stanno pervenendo alla mia attenzione diverse segnalazioni di disordini, risse e scorribande di moto e bici elettriche. La scorsa settimana gli stessi agenti della Polizia locale sono dovuti intervenire nel piazzale del centro Plaza per una rissa tra due persone, che stava degenerando. Abbiamo la necessità di assicurare le condizioni di massima sicurezza a chi vive in quella zona e a chi frequenta il centro Plaza, ritrovo per giovani e famiglie, soprattutto nel fine settimana”.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca