fbpx

Il giovane, residente a Dragonea, era a casa della fidanzata in località San Giuseppe al Pozzo. Due comunità sotto shock. Indagano i Carabinieri

ambulanza notteDramma la notte scorsa a Cava de’Tirreni. Stando a quanto riportano i colleghi di Rtc Quarta Rete un 26enne residente a Dragonea, A.F. le sue iniziali, si sarebbe tolto la vita a casa della fidanzata, in località San Giuseppe al Pozzo, tagliandosi la gola con un grosso coltello da cucina.

Inutile l’intervento dei sanitari del 118 che lo hanno ritrovato in una pozza di sangue e non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Ancora oscure le cause che hanno spinto il giovane a compiere l’insano gesto; sull’accaduto indagano i Carabinieri. Sotto shock la comunità metelliana e quella della piccola frazione di Vietri sul Mare, dove il ragazzo era molto conosciuto perchè gestiva un’azienda agrituristica con la sua famiglia.