fbpx

Arrestato dai carabinieri della locale tenenza un 65enne di Boscoreale con specifici precedenti per spaccio. Il pregiudicato, oltre ad essere positivo, percepiva 900 euro al mese di reddito di cittadinanza
Era stato notato aggirarsi a piedi a Pagani, in via Taurano, nei pressi di un parcheggio e vestito da operaio il 65enne di Boscoreale arrestato ieri pomeriggio dai Carabinieri della Tenenza di Pagani con un chilo di cocaina in borsa, e per di più positivo al Covid19.

I militari erano in giro in abiti civili per la prevenzione e repressione del fenomeno delle truffe ai danni degli anziani, del traffico di stupefacenti e delle violazioni alla normativa vigente in materia di emergenza pandemica. Notato l'uomo, lo hanno fermato per identificarlo e, scoperto che proveniva da Boscoreale, cara agli spacciatori, e che l'uomo aveva precedenti specifici, hanno provveduto a sottoporlo a perquisizione, trovando nella sua borsa porta-attrezzi un involucro di cellophane trasparente sottovuoto contenente 1 hilogrammo di cocaina.
I carabinieri hanno anche immediatamente appurato che l'uomo fruiva anche di quasi 900 euro al mese di reddito di cittadinanza: immediata la segnalazione per la sospensione, mentre sarà la Magistratura ad avviare il recupero delle somme già percepite.
Ciliegina sulla torta il fatto che l’arrestato è risultato positivo al Covid-19 ed è stata pertanto accertata a suo carico la violazione della quarantena imposta dall’Asl competente, ragion per cui verrà ulteriormente deferito all’autorità giudiziaria per il corrispondente reato.
In attesa dell'udienza di convalida l'uomo è agli arresti domiciliari.