fbpx

Per salvare la stagione estiva, la capitale della cultura 2022 entro il 1°maggio vaccinerà anche i giovani nella fascia dai 18 ai 29 anni

procida capitale culturaÈ partita ieri, nonostante la possibile presenza di una variante covid scoperta in una scuola e la conseguente quarantena per studenti e docenti, la corsa di Procida per immunizzare tutta la popolazione e tentare di salvare la stagione estiva.

Dando seguito all’ordinanza di Vincenzo De Luca del 23 aprile l’isola, dopo gli over 60, il 28 aprile ha iniziato a vaccinare gli over 50; si procederà poi da oggi e fino al primo maggio a ritmo serrato per fasce di età, arrivando a inoculare la prima dose anche ai diciottenni. La popolazione, che sulla carta conta 10.000 abitanti anche se nella realtà i numeri si abbassano sensibilmente, si recherà, preventivamente convocata, presso l’hub vaccinale allestito al Municipio dalle 8 alle 20.
«Entro sabato - ha detto il sindaco Raimondo Ambrosino - sarà somministrata la prima dose all’intera popolazione che ne farà richiesta attraverso la registrazione sulla piattaforma».
L’accelerazione nelle vaccinazioni è dovuta principalmente alla possibilità di utilizzare il vaccino monodose“Janssen” di Johnson & Johnson.
«Sarà prevalentemente questo il vaccino che sarà fatto - ha detto ancora il primo cittadino dell’isola - ed è una scelta importante anche alla luce del fatto che la nostra è prevalentemente una comunità di naviganti e marittimi, che spesso sono chiamati a partire senza un determinato preavviso e a distanza di poco tempo, quindi possono avere difficoltà a fare la prima e la seconda dose. Ma le valutazioni saranno fatte dai medici che saranno qui».
Nei prossimi giorni toccherà anche a Ischia e Capri che procederanno con l’immunizzazione di massa.