fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Un gruppo di genitori di alunni della scuola Marconi di Nocera Inferiore temono per l’incremento dei contagi nell’Agro. Manifestazioni in tutta la Campania

scuola marconiRiceviamo e pubblichiamo una nota dei genitori degli alunni della sezione A, scuola dell’infanzia del quinto istituto comprensivo Marconi di Nocera Inferiore, nella quale chiedono a gran voce il ritorno della didattica a distanza. Pensiero comune è stato esternato in molte altre città della Campania, dove alcuni genitori sono scesi in piazza per manifestare il proprio dissenso al ritorno in classe nonostante la zona rossa.

I genitori degli alunni della sez.A infanzia del quinto comprensivo Marconi chiedono a voce unanime di poter proseguire le lezioni in dad visto l'andamento dei contagi e per casi pregressi avuti in classe. Vogliamo esprimere la nostra preoccupazione per il rientro in aula pur essendo i casi in aumento su tutto il territorio, non a caso alcune amministrazioni dell'Agro hanno autonomamente emesso un’ordinanza per continuare in dad le lezioni che sarebbero dovute ripartire in presenza dal giono 7c.m. A nostro avviso questo è la scelta migliore per tutelare i nostri figli e noi famiglie l'infanzia purtroppo non riesce a tutelare la salute dei nostri figli non per l'inadempienza di personale docente e non docente ma semplicemente perché per i bambini dai 3 ai 6 anni non è prevista alcuna prevenzione e se esistesse sappiamo che sarebbe difficile metterla in atto per quella fascia di età nonostante anche loro possono possono contagiarsi come noi adulti. Chiediamo di poter continuare ad usufruire di questo servizio offertoci fino ad ora che regalava un'ora al giorno di distrazione ai piccoli ormai reclusi da un anno. speranzosi di poter essere  esauditi in questa nostra richiesta restiamo in attesa di una vostra risposta.
I genitori tutti della sez A

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca