fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Dal giornale studentesco TOP venne fuori la classe dirigente della sinistra salernitana: da Isaia Sales ad Angelo Grillo, Ottavio Tortora, e Ferdinando Argentino
di Angelo Verrillo
Rocco De BlasiCi sono notizie di cui non si vorrebbe scrivere, o parlare, e la scomparsa di Rocco De Blasi è sicuramente una di quelle.

Ma, le parole vanno trovate, e di lui debbo scrivere perché Rocco è stato un personaggio importante per la nostra città, oltre che un amico e compagno fraterno per me e per tanti altri nocerini, tra i quali Lorenzo Guarnaccia, Carlo Vitaliano, Antonio Sarno, Raffaele D’Agosto, Luciano Grottola, Elia Di Florio e Rino De Nicola.
Alla fine degli anni sessanta, fondò un giornale studentesco al Liceo G.B. Vico che si chiamava TOP, nel mentre al Ragioneria io e altri pubblicavamo La Rivolta dei Giovani.
Ovviamente, dopo il diploma, il giornale del Pucci cessò le pubblicazioni. Il TOP, invece, continuò la sua vita e trovò sede presso l’ISPES, Centro Servizi Culturali al Prolungamento Garibaldi.
Quel gruppo redazione, cui partecipavano anche amici di Pagani, tra i quali Isaia Sales, Angelo Grillo e Ottavio Tortora, divenne una fucina di idee capace di alimentare un dibattito politico culturale destinato a influenzare il destino della sinistra nella nostra città.
Infatti, buona parte di quel gruppo di giovani entrò nel Partito Comunista determinandone un profondo rinnovamento, fino a diventarne il nuovo gruppo dirigente.
Nel 1970 Rocco De Blasi divenne consigliere comunale a Pagani, suo paese natale, insieme a Fernando Argentino, e dopo qualche anno entrò nella segreteria della Federazione di Salerno, quale responsabile della Stampa e Propaganda.
A metà degli anni settanta ritornò alla sua antica passione, andando a dirigere la redazione napoletana de L’Unità, forgiando una nuova leva di giornalisti che oggi lavorano per le più importanti testate d’Italia, tra i quali Franco Di Mare, Federico Geremicca e tanti altri.
In seguito Rocco ha lavorato per alcuni anni alla redazione centrale de L’Unità per poi andare a dirigere la redazione di Bologna dello stesso giornale, e proprio in quella città è venuto oggi a mancare.
Aveva fondato e diretto Il Salvagente e da alcuni anni dirigeva il periodico on line Consumatrici.it.
Il legame di Rocco De Blasi con Nocera non è mai cessato, ed è testimoniato dal fatto che accettò di contribuire con un suo pezzo al completamento del libro "Fatti e Date della Città di Nocera", partecipando anche, lo scorso dicembre, alla sua presentazione da remoto insieme agli autori ed al sindaco Torquato.
Ci sarà tempo e modo di ricordarlo meglio. Nel frattempo mi unisco al dolore della moglie Janna, dei figli, della sorella Liana e del fratello Sabino, e con me la redazione del Risorgimento Nocerino ed il direttore Gigi Di Mauro.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca