fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Durante controlli anti-Covid in strada, la donna è stata sorpresa lontano dalla propria abitazione. Si tratta di una delle 47 persone coinvolte nell’operazione della Polizia di Stato dello scorso 24 febbraio riguardante il traffico di stupefacenti anche nel carcere di Fuorni

di Redazione

Polizia genericaEvade dagli arresti domiciliari ed in piena zona rossa. Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato una donna sorpresa fuori dalla propria abitazione, dove stava scontando gli arresti domiciliari.

In particolare, i poliziotti della Sezione Volanti della Questura di Salerno, durante i controlli anticovid di ieri pomeriggio, hanno fermato un’automobile con a bordo due donne. La conducente dell'autovettura noleggiata, Di C.V., ebolitana del 1997, alla richiesta di esibizione dei documenti e dei motivi dello spostamento, ha esibito una riproduzione fotografica di una prenotazione di una visita medica presso uno studio specialistico completamente fuori dall’itinerario. Gli agenti hanno allora approfondito le indagini, accertando che la persona sottoposta a controllo risultava essere una delle 47 persone arrestate dalla Polizia di Stato lo scorso 24 febbraio, responsabili, a vario titolo, di associazioni a delinquere finalizzate al traffico illecito di sostanze stupefacenti ed estorsioni, anche all’interno del carcere di Salerno. La 24enne sarebbe dovuta essere agli arresti domiciliari, a seguito dell’ordinanza di custodia emessa dall’Autorità Giudiziaria del tribunale di Salerno. Estranea ai fatti è risultata invece la passeggera, a cui è stata comunque elevata la sanzione amministrativa per aver violato le misure di contenimento della normativa anti-Covid ed essersi spostata senza giustificato motivo. Tratta in arresto per evasione, Di C.V. è stata posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida. Anche per lei è scattata la sanzione ai sensi della normativa Covid per violazione delle misure di contenimento previste per l’area rossa.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca