fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Uomini contati in attacco per Cavallaro, che punterà ancora su De Iulis. Possibile debutto da titolare a centrocampo per Petito, in difesa i dubbi riguardano capitan Morero

noc savoia 1Dare continuità alla vittoria di domenica contro la Torres per restare agganciata al treno delle prime della classe.

È questo l’obiettivo della Nocerina, che domani pomeriggio recupererà la gara contro l’Insieme Formia rinviata per Covid lo scorso 14 gennaio. I rossoneri hanno svolto questa mattina la rifinitura allo stadio “Novi” di Angri, prima di dirigersi verso il Lazio. Non sono partiti con la squadra Sorgente, Talamo e Diakite, che dovrà restare fermo almeno 45 giorni per il problema alla spalla accusato sette giorni fa nel derby contro il Savoia. Uomini contati in attacco per Cavallaro, che si affiderà ancora ad Andrea De Iulis come riferimento centrale. Al suo fianco Dammacco e Manoni partono favoriti su Sandomenico, che non ha ancora i novanta minuti nelle gambe e potrebbe rivelarsi più utile a gara in corso, sfruttando magari la stanchezza degli avversari. A centrocampo insieme ai soliti noti Vecchione, Donnarumma e Katseris, potrebbe debuttare dal primo minuto il classe ’02 Petito, che ha ben figurato nella porzione di gara giocata domenica contro la Torres. In difesa il grande dubbio riguarda le condizioni di Morero: il capitano, peraltro diffidato, è rimasto a riposo nell’allenamento di ieri e non è al meglio. Potrebbe accomodarsi in panchina per la seconda gara di fila, con Rizzo, Impagliazzo e Donida pronti a formare il terzetto a protezione di Volzone.  

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca