fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il sindaco di Nocera Inferiore sottolinea, attraverso un post apparso sul suo profilo social, l’inadeguatezza di determinati provvedimenti restrittivi se non adeguatamente supportati dalla somministrazione massiva del vaccino

manlio torquato 2019 23ott2Continuano a far discutere gli enormi ritardi che si registrano in Italia nella campagna vaccinale contro il Covid.

Un problema grave, se si considera che in alcuni territori nazionali si è nel pieno della terza ondata, complice la diffusione sempre più rapida delle ormai note “varianti”.
Sull’argomento è intervenuto anche il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato che, negli ultimi cinque giorni è stato costretto a disporre la sospensione delle lezioni in presenza in ben cinque istituti scolastici cittadini.
«Abbiamo voglia di scuole chiuse, bar e ristoranti da solo asporto, divieti di uscite fuori Regione o fuori Comune. O al lungomare – scrive il primo cittadino nocerino sul suo profilo social - abbiamo voglia di prendercela con sindaci dirigenti ospedali, ragazzi o genitori. Abbiamo voglia di "teatralizzare" una tragedia, ancora. Tutto giusto o tutto sbagliato. Ma questo imperdonabile irresponsabile incomprensibile ritardo sulle vaccinazioni è un aspetto del problema, anzi il problema. Senza risolverlo, nella lotta alla pandemia restiamo all' "anno zero", anzi sotto. Ed è ciò di cui si parla meno. Quando penso ad un'altra Italia, penso a questo».

 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca