fbpx

Il presidente della Provincia di Salerno in un intervento ha espresso tutta la sua preoccupazione per questa mutazione del Covid-19 che coinvolge l'intero territorio. Tornano le file di ambulanze all'esterno degli ospedali

di Redazione

Una nuova variante del Covid-19 nell'Agro Nocerino-Sarnese che sta destando apprensione e timori. A darne notizia è stato il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, attraverso un post sulla propria pagina istituzionale.

"Sto seguendo la situazione di alcuni nostri concittadini ospedalizzati per il Covid 19 - ha scritto il sindaco di San Valentino Torio -. Innanzitutto preghiamo per loro e le famiglie, affinché superino questo difficilissimo momento e ritornino presto tra di noi. Interloquendo con i sanitari di molti ospedali campani, emerge un dato allarmante che è ancora in fase di approfondimento. Ovvero che nell'Agro Nocerino Sarnese e nelle aree limitrofe sia diffusa una variante del Covid più aggressiva del virus stesso, che provoca sintomi e aumenta il numero di ospedalizzati. Questo non deve farci allarmare, ma deve spronarci tutti alla responsabilità e al rigore. Vi prego di rispettare le regole - ha concluso Strianese - di non assembrarsi, di evitare gli spostamenti e di fare solo quelli strettamente necessari. Indossiamo sempre la mascherina, manteniamo la distanza, laviamo continuamente le mani. Siamo nella fase delicatissima della terza ondata e bisogna avere prudenza, fare attenzione, rispettare la salute nostra e degli altri". Parole che trovano pieno conferma nel fatto che negli ultimi giorni sono tornate a formarsi file di ambulanze all'esterno degli ospedali del territorio, ed in particolare del Covid Hospital di Scafati. Così come i dati che fanno nuovamente paura, soprattutto nei comuni di Angri, Scafati e Nocera Inferiore, dove il numero di contagiati è cresciuto in maniera esponenziale nelle ultime settimane, tanto da arrivare ad ipotizzare addirittura una zona rossa per Angri dopo gli ultimi bollettini diffusi dal sindaco Ferraioli.