fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Scafati scovano una 24enne nocerina intenta a festeggiare l'obiettivo raggiunto con 12 amici: tutti senza mascherina. Chiuso per 5 giorni il locale
È costata cara la festa di laurea fuorilegge ad una 24enne di Nocera Inferiore, che aveva scelto una nota pizzeria di Pagani per festeggiare il raggiunto traguardo.

A “rovinare” la festa clandestina i militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Scafati, che durante un normale servizio di controllo per verificare il rispetto delle norme antiCovid sono stati attratti da qualcosa di anomalo che sembrava fosse in atto nella pizzeria, alla periferia di Pagani. Dall’esterno, in effetti, il locale sembrava chiuso, ma il volume della musica e le voci dall’interno hanno spinto i militari ad entrare, scoprendo così addobbi, festoni ed un assembramento di persone completamente incuranti dell’obbligo di distanziamento e prive di qualsiasi dispositivo di protezione individuale.
Sono 13, compresa la festeggiata, le persone identificate dalle Fiamme Gialle: per tutti è scattata la sanzione di 400 euro per l’inosservanza delle norme anti-contagio, anche perché nel frattempo era pure entrato in vigore il coprifuoco delle 22. Anche ammettendo che ricorrano al pagamento immediato del verbale con la riduzione del 30%, il “conto” complessivo della trasgressione ammonta comunque a quasi 4.000 euro.
Più gravi le conseguenze per il titolare della pizzeria, il quale per cinque giorni ha dovuto rinunciare alle aperture a pranzo ed all’asporto consentiti nelle regioni in “zona gialla”.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca