fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Oltre che all’ospedale Umberto I, i 27mila anziani prenotati si vaccineranno anche al Ruggi di Salerno, a Battipaglia, a Polla e a Vallo della Lucania
di Fabrizio Manfredonia
Domani, 13 febbraio, inizierà, come ormai noto, la campagna vaccinale anti COVID-19 per gli ultra ottantenni in provincia di Salerno.

Le vaccinazioni, prenotate nelle scorse settimane sul portale creato dalla regione Campania, si svolgeranno presso i diversi hub individuati dall’ASL di Salerno e interesseranno oltre 27mila anziani residenti su tutto il territorio della provincia.
I cittadini registrati verranno contattati dai centri per inoculare la prima dose del vaccino. Tra i centri che si occuperanno della vaccinazione, fa sapere l’ASL di Salerno, anche l’Umberto I di Nocera Inferiore. Altri centri saranno l’ospedale di Salerno San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona e le strutture di Battipaglia, Polla e Vallo della Lucania così da coprire fin dall’inizio buona parte del territorio provinciale.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca