fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il primo cittadino Pagano ha deciso di rinviare ulteriormente la ripresa delle attività didattiche in presenza per le classi quarte e quinte delle elementari. Anche a Nocera Superiore si continua con la dad

di Redazione

Difficoltà organizzative per il ritorno a scuola degli studenti di quinta e quarta elementare. Dopo la sentenza del Tar della Campania che si è pronunciato proprio in merito all'ordinanza relativa all'attività scolastica delle primarie, la Regione è stata costretta ad decretare il ritorno in classe già a partire da domani, con non pochi problemi per Comuni e dirigenti scolastici.

A Roccapiemonte, il sindaco Carmine Pagano ha ritenuto opportuno fissare al 25 gennaio la ripresa delle attività didattiche in presenza per le quarte e quinte elementari. La decisione è stata presa dopo aver ascoltato il parere della dirigente scolastica: impossibile riprendere domani le attività in presenza. Soprattutto considerato che in questi giorni è stato effettuato lo screening con test Covid-19 a tutto il personale docente e ATA, di cui si conosceranno gli esiti soltanto nei prossimi giorni. Anche a Nocera Superiore, per adesso, le ultime due classi della scuola primaria continueranno con la didattica a distanza, essendo ancora in vigore l'ordinanza del sindaco Cuofano sulla sospensione delle attività scolastiche in presenza fino al 25.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca