fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Da sempre residente nel quartiere Casolla a Nocera Inferiore ha combattuto per oltre un mese e mezzo col virus, senza mai perdere il suo ottimismo. La salvaguardia dei bambini il suo principale pensiero

nonna guarita«Stat accort e criatur, loro so cchiù deboli e song cchiù important e tutt cos».

Lo ripete in continuazione nonna Gilda e lo ha fatto a maggior ragione nell’ultimo mese e mezzo, dopo aver scoperto di essere positiva al Covid-19. 98 anni il prossimo 15 maggio la nonnina, da sempre residente nello storico quartiere Casolla a Nocera Inferiore, è riuscita a vincere la sua battaglia col virus. Circa 90 giorni di alti e bassi, con spossatezza tosse e qualche linea di febbre che, però, non le hanno mai fatto perdere il sorriso e la voglia di combattere. Qualche giorno fa il tampone, l’ennesimo al quale si era sottoposta, ha dato esito negativo. Il regalo di Natale più bello che i familiari potessero ricevere. «Saranno delle festività anomale, dove riunire la famiglia sarà impossibile – ci dicono i nipoti – ma la notizia che nonna Gilda è riuscita a sconfiggere anche il Covid ha portato una ventata di allegria, serenità ed ottimismo quasi inaspettati in un momento così drammatico per tutto il mondo. Le ultime settimane sono state particolarmente difficili, anche se nonna quasi mai si lamentava. In cuor suo ha sofferto l’isolamento, ma ci ha sempre raccomandato di badare alla nostra salute, in particolare a quella dei più piccini. Abbiamo ricevuto un regalo enorme – concludono i parenti della signora Gilda – ci auguriamo che nel più breve tempo possibile possano riceverlo anche tutte le altre famiglie segnate da questo maledetto virus»

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca