fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Generi alimentari e prodotti di prima necessità sono stati consegnati alle parrocchie rette da don Ciro Galisi, don Raffaele Ferrentino e, ad Avellino, a don Emilio Carbone

Roberto Godas con don Ciro GalisiAvellino, Angri, Nocera Inferiore: sono queste le città prescelte per la maxi spesa solidale dell’associazione “Totalife” per le famiglie campane in difficoltà.

Sarà un Natale un po’ più dolce per 130 famiglie destinatarie di una spesa contenente generi alimentari e prodotti di prima necessità come pannolini per bambini, saponi, detersivi, omogeneizzati e tanto altro ancora.
Ad Avellino, grazie alla collaborazione con il parroco di Rione Parco don Emilio Carbone, sono state individuate 70 famiglie a cui nei prossimi giorni saranno consegnate le spese solidali. Le altre 60 sono equamente distribuite tra Nocera Inferiore e Angri, dove, quest’oggi , 12 dicembre, si effettuerà la consegna delle spese. Anche in questo caso le locali parrocchie, la chiesa madre di San Matteo di Nocera Inferiore, retta da don Raffaele Ferrentino e la chiesa di Santa Maria delle Grazie di Angri, di cui è parroco don Ciro Galisi, hanno collaborato con l’associazione presieduta da Roberto Godas per l’individuazione delle famiglie meno fortunate.
roberto godas con don raffaele ferrentino«In questo momento di grande difficoltà – precisa Godas - abbiamo sentito il bisogno di essere ancora più presenti e vicini a chi vive una situazione di grave disagio. Il Natale è una festa di famiglia che deve essere celebrata e onorata da tutti. Per fortuna sul territorio possiamo contare su una rete solidale molto estesa, sempre pronta sostenerci nelle nostre iniziative».
In prima linea anche diverse aziende della provincia come la De Matteis Agroalimentare e l’Oleificio Basso che hanno garantito la fornitura di pasta e olio. La Doria di Angri, invece, ha coperto la fornitura di prodotti in scatola e succhi di frutta.
«Naturalmente tutto questo è stato reso possibile – precisa Godas - dai nostri tanti sostenitori che, anche attraverso la donazione del 5 per mille, ci consentono di portare avanti iniziative e progetti solidali in provincia e non solo. Nocera Inferiore e Angri, ad esempio, ci sono state segnalate proprio da alcuni nostri sostenitori locali».magazzino totalifeComplessivamente, una volta terminata la raccolta, saranno messe insieme oltre 6 tonnellate di  prodotti. Una maxi spesa che potrà anche essere gestita in due momenti, in modo da coprire l’intero arco delle festività natalizie. «Non possiamo che ringraziare tutti della generosità e della grande attenzione rivolta a coloro che vivono situazioni di sofferenza e disagio economico. Totalife – conclude il Presidente – si conferma punto di riferimento di una straordinaria rete di solidarietà, e questo non può che riempierci d’orgoglio».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca