fbpx

Le indagini condotte dal Procuratore della Repubblica e dal Sostituto Procuratore hanno portato alla luce i raggiri avvenuti a persone tra i 77 e i 91 anni nei comuni di Fisciano, San Valentino Torio, Cava de’Tirreni e San Cipriano Picentino

carabinieri interventoNella giornata di ieri i Carabinieri di San Valentino Torio hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di due soggetti residenti a Napoli, di 26 e 51 anni condannati agli arresti domiciliari con l’accusa di truffa aggravata in concorso e sostituzione di persone.

Le indagini condotte dal Procuratore della Repubblica Antonio Centore e dal Sostituto Procuratore Viviana Sessa, attraverso registrazioni video, foto segnaletiche e analisi del traffico telefonico, hanno portato alla luce ben sette truffe organizzate, di cui una consumata e sei tentate, nei confronti di persone anziane di età compresa tra i 77 e i 91 anni nei comuni di Fisciano, San Valentino Torio e Cava de’Tirreni.
Il raggiro consisteva nell’avvisare la vittima della consegna di un prodotto che sarebbe stato ordinato da un congiunto, con l’obbligo di dover versare un corrispettivo a saldo della transazione. Nell’episodio andato a buon fine uno dei due truffatori, colto in flagranza di reato dai Carabinieri di San Marzano sul Sarno, era riuscito ad estorcere all’anziano malcapitato la somma di 1450€.