fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Presentando domanda entro il 7 dicembre le categorie più deboli potranno usufruire delle agevolazioni messe a disposizione dai Comuni. Il modello di domanda disponibile presso i servizi sociali del Comune di residenza o sui siti internet istituzionali

di Fabrizio Manfredonia

un disabileBuone notizie per quanto riguarda le politiche sociali dei comuni appartenenti all’area S01_1 ovvero Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Castel San Giorgio e Roccapiemonte.

Sono stati infatti approvati nuovi provvedimenti atti a tutelare ed aiutare le fasce deboli della popolazione quali sono gli anziani e i disabili. «In questo particolare momento- ecco le parole del sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato- i servizi sociali dei comuni sono chiamati ad attivarsi su più fronti. Le persone con disabilità e gli anziani, soffrono maggiormente le difficoltà del momento. Questi interventi rappresentano l’impegno concreto delle istituzioni. Stiamo lavorando affinché nell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo, nessuno si senta solo».
Come anticipato, gli interventi riguarderanno soprattutto anziani e disabili in particolare per quanto attiene a trasporto e assistenza domiciliare.
Vediamo nel dettaglio il provvedimento:
Per quanto concerne il trasporto per le persone con ridotta mobilità, i cittadini maggiorenni con disabilità grave residenti nell’ambito territoriale S01_1 potranno presentare domanda, il cui modello è scaricabile sui siti dei comuni, entro il 7 dicembre. L'Ufficio di Piano, sulla base delle esigenze di trasporto richieste, emetterà un voucher calcolato su base chilometrica.
Per quanto riguarda invece l’assistenza domiciliare a favore di anziani e disabili, i destinatari del servizio saranno sempre i cittadini residenti nei comuni dell’Ambito S01_1 appartenenti ad una delle seguenti categorie: anziani ultra sessantacinquenni in condizione di fragilità; anziani fragili soli o coppie di anziani senza rete familiare; persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale grave di età inferiore ai 65 anni in possesso di invalidità al 100% con annessa indennità di accompagnamento derivante dalla legge 104 del 1992; sono esclusi i percettori di altri sussidi simili.
I beneficiari dell’assistenza domiciliare parteciperanno al costo delle prestazioni qualora la propria soglia ISEE superi i 29.127,21 euro per il 2020; saranno altresì esonerati da qualsiasi pagamento nel caso in cui la soglia ISEE sia inferiore ai 10.713,46 euro.
Per richiedere assistenza servirà presentare istanza di partecipazione al bando di ammissione al beneficio, utilizzando il modello disponibile presso i servizi sociali del comune di residenza o scaricandolo dai siti internet istituzionali. Anche in questo caso la domanda dovrà essere presentata entro il 7 dicembre, tramite consegna a mano al protocollo generale del comune di residenza oppure a mezzo posta elettronica certificata.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca