fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pagani resta su cifre elevate con 34 nuovi contagiati, male anche Angri (16) Fisciano (14) e Roccapiemonte (11). La Campania pronta a entrare in zona rossa

ultime notizieLa Campania sarà zona rossa a partire da domenica 15 novembre. La decisione del ministro della Salute Roberto Speranza è volta a far calare drasticamente la curva del contagio, al fine di dare respiro agli ospedali oramai al collasso. In Campania nelle ultime 24 ore si contano 4079 positivi, di cui 509 sintomatici. Non è migliore la situazione nell’Agro Nocerino-Sarnese e nei comuni limitrofi.

A Nocera Inferiore i nuovi positivi sono 45, anche se il sindaco Torquato non ritiene tali dati in grado di analizzare oggettivamente il relativo andamento del contagio in città.
A Nocera Superiore il sindaco Cuofano ha prolungato il provvedimento col quale resta interdetto l’accesso agli uffici del Comune fino a domenica 22 novembre, anche a causa della positività di alcuni dipendenti comunali, otto per la precisione. Saranno, ovviamente garantiti, i servizi essenziali. I nuovi casi in città sono in totale 14.
A Pagani si registrano 34 nuovi positivi in giornata, per un totale di 398 casi attivi. I guariti sono 61, i decessi 3.
Ad Angri il sindaco Cosimo Ferraioli ha disposto la chiusura della villa comunale e dei parchi cittadini recintati. I nuovi casi registrati in città sono 16, che si aggiungono ai 27 ufficializzati ieri dal bollettino di aggiornamento, per un totale di 288.
A Sant’Antonio Abate i dati di ieri riferiscono di 41 nuovi positivi, per un totale in città di ben 363. I guariti sono complessivamente 123, i deceduti 4
A Roccapiemonte il sindaco Pagano ha riferito la presenza di 11 nuovi positivi, per un totale di 101, di cui 2 ospedalizzati.
A Castel San Giorgio il bollettino parla di 3 nuovi contagi, per un totale di 107 tutti in isolamento domiciliare. I guariti sono 33, i decessi 3.
Fisciano può festeggiare per la guarigione di due cittadini, anche se il sindaco Vincenzo Sessa ha dato comunicazione di ulteriori 14 casi.
 A Mercato San Severino il primo cittadino Antonio Somma ha disposto la chiusura al pubblico e divieto di utilizzo dei dehors a servizio delle attività economiche e divieto di installazione di qualsiasi struttura fissa o mobile (panche, sedie, sgabelli ecc.) su marciapiedi ed aree pubbliche fino al 27 novembre.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca