fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il consigliere comunale critica il modo in cui l'Amministrazione Comunale di Nocera Inferiore continua a trattare la società calcistica. Al club non sarebbero state date neanche le chiavi per accedere ai magazzini 

di Redazione

Non si placano le polemiche sulla questione stadio tra Comune e Nocerina. Dopo le accuse di scarsa manutenzione arrivate da più parti nelle scorse settimane, questa volta, a prendere le parti del club di via Barbarulo, è stato il consigliere Gennaro Della Mura che ha puntato il dito contro alcune scelte dell'Amministrazione nei confronti della società del presidente Maiorino, alla quale non sarebbe nemmeno concessa la possibilità di accedere ai magazzini dell'impianto sportivo di viale San Francesco.

"Dopo diverse sollecitazioni da parte dei cittadini - scrive Della Mura - mi sono recato allo Stadio San Francesco. Sono venuto a conoscenza che alla società ASD Nocerina non gli sono state date nemmeno le chiavi per accedere all'interno dei magazzini per svolgere la propria organizzazione. E' questa l'ospitalità che merita la squadra della nostra città? Non sono d'accordo e prendo nettamente le distanze da chi ha preso questa decisione. All'Assessore allo Sport Federica Fortino e ai Lavori Pubblici chiedo che questa cosa venga subito rivista, visto che altre associazioni sportive che fanno attività nello stadio possono svolgere le proprie attività in piena autonomia avendo in custodia le chiavi (perché così deve essere) e quindi a questo punto non capisco perché per la Nocerina no. Aver più cura del nostro patrimonio è una cosa seria ed importante e se sollevo queste criticità è per capire il perché dopo 60 giorni di sollecitazioni la situazione resta invariata. E pure ho visto foto con "passerelle" di tante istituzioni, pensavo che si fossero recati per risolvere. Davvero in tanti si sono lamentati degli interlocutori che lavorano al Comune - conclude il consigliere comunale - soprattutto del settore lavori pubblici usando un linguaggio poco consono e contro la città di Nocera, se cosi fosse voglio ricordare a questi dipendenti che il loro stipendio viene pagato dai cittadini nocerini e chiederò al sindaco e al Dirigente del Settore di prendere provvedimenti in modo che queste cose non debbano accadere mai più".

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca